Alchol: 4 bicchieri e la serata è fatta

Una recente indagine sull’abuso dell’alcol (anche) tra gli adolescenti ne ha evidenziato un sostanziale aumento della quantità e una sostanziale diminuzione dell’età dei ragazzi stessi.

Un bicchiere di vino, due di birra e un superalcolico. Va dai 2 a 4 bicchieri la media tra gli under 15.

I motivi però mi hanno colpito maggiormente. Tra i primi posti vi è l’apparire, il mostrarsi agli altri sotto un aspetto attraente e trasgressivo. Il che non si discosta molto da ciò che è sempre stata l’adolescenza: il negare tutto ciò che c’è stato di solido fino a quel punto, per sondare nuovi aspetti della vita.

C’è una pratica molto diffusa che è il binge drinking, ovvero il bere per ubriacarsi. Non il bere fino a ubriacarsi, ma al fine di.

I motivi (e i sogni?) per questi ragazzi, tra gli 11 e i 16 anni, sono per la maggior parte fare un reality show o andare in TV. Addirittura i reality hanno superato i calciatori!!, notoriamente pieni di gnocca e soldi senza fare un granché nella vita, a parte “dare due calci ad un pallone”.

Probabilmente il motivo sta nel fatto che non serve nessuna abilità particolare per fare un reality, se non essere estroversi e qualche conoscenza ben piazzata.

Se bastasse come indicatore dei valori dei ragazzi italiani, sarebbe sconcertante.

“Io diventerò qualcuno, non studierò non leggerò, a tutti voi dirò di no. Ecco perché diventerò qualcuno.
Se vuoi parlare un po’ con me ti devo addare al mio myspace.” ,
Caparezza 2008

Fonte: adnkronos, panorama, agenzia dire

About these ads

5 Risposte

  1. Questo comporta anche forte aumento dei danneggiamenti e dei disturbi alla quiete pubblica.
    Tornei di “violence” e pallonate alle automobili,
    urla a qualsiasi ora della notte,
    cassonetti, auto e moto bruciati,
    scritte ovunque,
    bottiglie abbandonate in strada e sui muretti,
    incidenti stradali ed investimenti.

    Un solo dubbio.
    Come fanno i ragazzi fra gli 11 ed i 16 a permettersi drink ed altre bevande?

  2. se alle 4 di notte ci sono per strada dei ragazzi di 14 15 anni che fanno casino non darei la colpa all’alcol, ma ai genitori.

    non basta prendere in prestito un termine anglosassone (binge drinking) per scoprire un fenomeno nuovo:
    l’adolescenza è fatta così, da sempre…chi non ha preso la propria dose di sbornie tra i 14 e i 18 anni?
    Magari è vero che oggi i giovani sono un po’ più precoci, ma insisto che la colpa non è dell’alcol, ma della mancanza di educazione…magari sono i genitori troppo impegnati a vedere il grande fratello per prendersi cura dei propri figli.

  3. e a proposito di come fanno a permetterselo: come fanno i 18enni a permettersi la cocaina tutti i sabati?

  4. Lungi da me dare la colpa all’alcol. Sono profondamente e assolutamente contrario a demonizzare qualunque tipo di bevanda.

    Anche l’abuso stesso non è condannabile. Forse l’attenzione dovremmo rivolgerla ad una mancanza di insegnamenti, sia a scuola che in famiglia.a

    Insegnamento al non-uso o all’uso moderato.

    Come sempre succede in questo Paese di buffoni, si fanno annunci del tipo “da oggi tolleranza zero per chi non mette la cintura” oppure “pene inasprite per chi parla al cellulare in macchina“, come se prima invece si potesse delinquere a piacere.

    Ma se i controlli non avvengono e soprattutto se la prevenzione non esiste, secondo me, tutti i discorsi perbenisti sono solo inutili e controproducenti.

    Quindi bluantinoo abbiamo la stessa visione della società (alcolista :D )

  5. ottimo dunque ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: