Obama: considerazioni su Berlusconi

Se un gesto (prima di diventare presidente) vale più di mille parole (dette dopo esserlo divenuto), il video che segue è un po’ la summa delle voci riguardo a telefonate posticipate e a quant’altro.

I canili romani non possono diventare un business. Firma la petizione.

L’Associazione Volontari Canile di Porta Portese ha lanciato un appello per far sì che il futuro di 1.300 cani ed i gatti che alloggiano nei canili comunali romani di Muratella, ex Poverello, ex Cinodromo, e Valle dei Cuccioli, e che secondo la normativa vigente sono sotto la diretta responsabilità del Comune di Roma e quindi del Sindaco Alemanno, “non sia un lager”.

Continua a leggere

Facciamo l’impotesi…

Giro da Annachiara

Ho trovato su Internazionale questo discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III Congresso dell’Associazione a difesa della scuola nazionale, a Roma l’11 febbraio 1950 e, per la sua attualità, mi ha messo i brividi addosso.

“Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuole fare la marcia su Roma e trasformare l’aula in un alloggiamento per manipoli; ma vuole istituire, senza parere, una larvata dittatura.

Allora, che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di stato in scuole di partito? Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. C’è una certa resistenza; in quelle scuole c’è sempre, perfino sotto il fascismo c’è stata. Allora, il partito dominante segue un’altra strada Continua a leggere

Volete anche una fetta di culo?

Mi *starebbe* pure bene l’idea di non perseguibilità del Primo Ministro, in un Paese politicamente instabile come il nostro.

Mi vengono i brividi però al pensiero che lo stesso intoccabile Primo Ministro cambi anche le regole del gioco, durante il suo mandato.

Ah, la fetta la volete vicino l’osso, che è più buona?

Perchè è importante che Alitalia fallisca

Secondo voi, cosa accadrà alle tariffe quando la cordata italiana formata tra gli altri da Benetton e Gavio, proprietari di gran parte delle autostrade e soprattutto della tratta Roma-Milano, avranno ottenuto la proprietà delle due più importanti compagnie aeree del Paese?

La risposta sembrerebbe scontata, ma sono sicuro che autorevoli opinionisti in TV parleranno solo di “liberismo”, di “concorrenza dei prezzi” e soprattutto del “privato meglio del pubblico”.

Vi esorto a leggere i commenti oltre che l’ottimo articolo sui Signori delle Autostrade de La voce.info

Che bel piattino che hai preparato Silvio. Ora mancano solo Trenitalia, Sanità e Scuola e tutto sarà compiuto.

Manifestazione Piazza Navona e stampa inutile

Manifestazione Piazza Navona

Manifestazione Piazza Navona

Riguardo la manifestazione organizzata da Antonio Di Pietro ieri a Piazza Navona, non trovo opinione migliore di quella di aghost.

Rassegna Stampa

Come al solito quando si parla di Grillo o Di Pietro si fanno sempre notare le piccolezze. Il “come” ma non il “cosa”, gli insulti ma non i motivi dell’organizzazione di una manifestazione di 15mila persone.

Class action che tuteli il truffato e non le imprese!

Vorrei ricordare a tutti che la vera Class Action è quella americana e non quella spaghetti e mandolino, che la Marcegaglia ha addirittura richiesto di sospendere e che Scajola ha prontamente accettato di fare.

L’orrore è veramente infinito, soprattutto per lo schifo che mi fa il nostro Presidente della Repubblica, che non ha degnato neanche di una parola il caso.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.