Contanti o carta di credito?

Carte di creditoOgni volta che un cliente usa una carta i rivenditori devono pagare una commissione di interscambio alle banche che emettono carte.

The Economist, il più prestigioso settimanale britannico di finanza, apre una critica verso banche e le carte di credito. Nel 2006 i rivenditori statunitensi hanno pagato 56 miliardi di dollari in commissioni per le carte di credito. Troppi. E ora fanno causa a Visa, Mastercard e altre banche.

Il punto è che in soli 5 anni la somma è raddoppiata. In America vi sono i 4 grandi circuiti di pagamento (Visa, Mastercard, America Express e Diners) più una trentina di circuiti per le carte di debito.

Il punto è che tutti questi circuiti competono accanitamente non per convincere i negozianti ad accettare le loro carte, ma per convincere le banche ad emetterle. Questo fa si che le commissioni per i negozianti siano sempre più alte, ma, conclude The Economist, il gioco a cui le società di carte di credito stanno giocando, non è certo il Monòpoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: