Beppe Grillo: liste civiche e bollini di garanzia

Grillo

Non è passato molto dal V-Day e Grillo non fa mancare la sua botta alla politica.

Beppe Grillo ha postato un’idea rivoluzionaria per le amministrative comunali, di cui parlano praticamente tutti i quotidiani. L’idea è di creare delle liste civiche per riprendere a “fare politica” partendo da idee e non da poltrone da assegnare. In più ogni lista dovrà essere pulita – i candidati non devono essere iscritti a nessun partito e essere invece incensurati – e sarà certificata da un un bollino “beppegrillo.it”

Ogni città potrà avere una o più liste civiche, che saranno presentate, assieme ai programmi alle idee presuppongo, in una piattaforma di dialogo ospitata sempre dal blog di Grillo. Il comico genovese ha dichiarato più volte di non promuovere alcun tipo di movimento personale, ma di ridare la politica e la democrazia direttamente ai cittadini.

Alcuni si chiedono se è davvero la strada giusta “abolire” la politica e utilizzare la democrazia diretta. Per la prima sono assolutamente d’accordo: dobbiamo cominciare a fare pulizia nel parlamento. E per pulizia intendo anche e soprattutto svecchiamento. Ben venga quindi l’idea di inserire un massimo di 2 legislature, a titolo retroattivo, per ogni parlamentare. Devono essere giovani le persone e giovani le idee, perché la politica, mi hanno insegnato a scuola, serve a prevedere il futuro della società (non a mantenere lo status quo dell’agio di vecchi, ndBisco).

Ora, anche volendo essere dubbiosi sulla trasparenza della piattaforma di Grillo – ricordo che è stato a volte accusato di censurare i commenti scomodi dal blog – e sul perché del bollino marchiato a proprio nome, le liste civiche possono essere una buona idea, anche se non ho ancora ben chiaro cosa si intenda nel dettaglio e quali poteri acquisisca una volta votata. Che tipo di responsabilità avranno. Voglio attendere un altro po’ prima di dare un giudizio. Ho partecipato attivamente al V-Day e ne sono fiero. Prima però mi sono documentato e ho deciso con la mia testa (spero).

Altra questione invece è lo strano risalto che i quotidiani nazionali hanno dato a questa notizia. Forse pensano che Grillo l’abbia sparata troppo grossa e quindi pompare questa notizia non può fa altro che far pensare alla gente che il comico, essendo solo un comico, abbia stavolta esagerato? Forse. Sto ancora valutando.

Annunci

2 Risposte

  1. Caro Beppe,
    quì non è in discussione se sono giuste o meno le cose dette, scritte o fatte fino all’8 settembre. Mi sembra però importante dirti CALMA, CALMA, CALMA!!
    Perchè se continuiamo come s’è fatto per il VDay, la cosa potrà solo portare benefici alla gante ma se prendiamo la strada delle liste: Primo: si rischia di spaccare il movimento, Secondo: tireranno tanta di quella merda addosso che distruggeranno tutto.
    Quindi ti ripeto CALMA !!
    Facciamone altri VDay.
    L’obiettivo nostro è FAR CAMBIARE le cose senza entrare nella merda della politica, così li teniamo sempre sotto tiro.
    Grazie

  2. Mario, il tuo commento rispecchia molto i dubbi su questa inaspettata iniziativa di Grillo.

    Sono d’accordo con te sul far cambiare le cose in maniera originale, non tanto per fare moda, quanto perché gli stantii sistemi attuali non sono adeguati. Non più.

    Ripeto, ho due dubbi fondamentalmente: perché così tanto risalto da parte dei quotidiani? La piattaforma di discussione tra le liste civiche, come viene sviluppata e da chi viene moderata?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: