Acqua in bottiglia o libera?

Leggo oggi su ecoblog che gli italiani sono i maggiori consumatori di acqua in bottiglia del mondo, con 194 litri pro capite nel 2006.

E’ proprio vero che quando si danno le perle ai porci, questi le schifano. Abbiamo acqua pulita, gratuita e controllata quotidianamente e preferiamo spendere soldi per comprare l’acqua imbottigliata.

Oltre alla spesa c’è da valutare il consumo di carburante e quindi l’inquinamento prodotto dalla distribuzione, tir e furgoni che viaggiano in tutta Italia, e dalle bottiglie di plastica che non vengono quasi mai smaltite.

Vi invito a leggere l’ultima parte dell’articolo, che riporta un interessante confronto vero-falso sull’acqua di rubinetto.

Annunci

2 Risposte

  1. Vedi, le acque degli acquedotti dovrebbero essere controllate almeno mensilmente da un qualche ente preposto a tele scopo. Le acque imbottogliate invece subiscono controlli molto meno frequentemente, circa una volta l’anno.
    Ma il vero problema è che i controlli in ambo i casi vengono fatti alla fonte. Questo è logico per le acque imbottigliate, ma ti sembra che lo sia per quelle della rete idrica?
    Occasionalmente vengono fatti controlli anche a valle della rete idrica, certo, ma questo tempo non è stabilito.
    Il risultato è che, ti porto come esempio quello che ho vissuto io, a chieti e tutta l’area circostante è stata distrubuita acqua inquinata per un tempo non meglio determinato. Per tutta l’estate l’acqua è stata aperta solo a orario pasti perchè si prendeva da un’altra sorgente che non poteva sostenere tutti quegli abitanti. Dopo circa 4 mesi, hanno riallacciato l’acqua. Il problema è che era ancora inquinata.

    grazie, ciao

  2. Prendo l’esempio di Roma, che ha acqua da vendere e buonissima.
    Con la scusa che “è un po’ pesante” (per via del notevole calcio presente) i romani si ostinano a spendere inutili soldi per l’acqua in bottiglia, dalla Lete in vetro fino all’acqua Perla in plastica.

    Purtroppo l’Italia è il Paese degli italiani, con tutti i loro difetti/mafie.

    Se non parte da noi il buonsenso e se continuiamo a non indignarci di fronte a situazioni simili (l’inquinamento dell’acqua), non potremo mai migliorare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: