Incubi: Google Reader, altro che Facebook

greader

Si parla molto della dipendenza da Facebook. Gente che non ne può più e che vuole una propria vita privata, che vuole staccarsi dal PC per non stare inchiodato alle microchat o a commentare tutto e tutti o a iscriversi ad ogni sorta di gruppo.

E poi ci sono quelli che stanno cominciando ad accorgersi di quanta poca privacy c’è su Facebook, che quasi quasi ti tocca fare il bravo ragazzo, perché tra gli amici hai anche responsabili del lavoro, parenti e affini, con i quali tutto sommato non hai molto da spartire.

Una dipendenza e, soprattutto, uno stress continuo.

Beh, a questa gente dico solo una cosa: provate Google Reader e la vita diverrà davvero un incubo.

‘Sto strumbolo non è altro che un aggregatore di feed, ovvero tutte le notizie dei tuoi siti preferiti vengono raccolte in un sito, Google Reader appunto. Se avete un account google (gmail) siete pronti per usarlo.

Inizi un giorno e fai quasi fatica a capire, poi ti ritrovi, dopo qualche mese, a mancare 2 giorni dal PC e a ritrovarti ben 500 messaggi da leggere!

Un alternativa c’è: Segna tutti come letti e tanti saluti, ma non ce la fai!
E’ più forte di te! Pensi “e se ci fosse qualche notizia degna di rilievo, non posso segarla così!
Tipo questa dei pizzini tra coso e l’altro coso, o quella di Berlusconi che dice abbronzato per non dire negro, o questa del Papa che invita a guidare sobri”.

Mavaff. Un incubo. Davvero.

update: aggiungo un video per chi non sapesse usare GoogleReader .

Annunci

4 Risposte

  1. Dipendenza da Facebook e Google Reader??? Fai come me!
    Su Facebook tutti commentano tutto: lo stato, le foto, i video, i gruppi, i quiz degli altri.
    Su Google Reader ci sono 500 messaggi da leggere ma in realtà tutti hanno scritto le stesse cose.
    Quindi un bel “ma chi se ne frega”!
    In fondo i veri amici li sento tutti i giorni su messenger, gTalk o al telefono, non tramite Facebook.
    Se ho troppi feed da leggere, segno tutto come già letto e leggo solo quelli dei pochi blog che ritengo veramente interessanti.

  2. Comunque ammetto che facebook porta via un sacco di tempo, per non parlare del bombardamento di email di aggiornamento.

    A volte non fai in tempo a commentare che già qualcuno l’ha fatto al posto tuo. assurdo

  3. Concordo con te nella visione di fb che ormai odio… In pratica non puoi neanche + fare un’uscita con qualcuno senza che poi non lo si sappia in giro… e magari a qualcun altro avevi detto che stavi a casa col mal di pancia… Per non parlare di quelli che hanno l’amante… un incubo.
    Google Reader, come sai, non lo uso. Il mio netvibes in questo è meno invasivo (e secondo me ancora migliore di iGoogle e gReader)… però so che questa è una battaglia che porti avanti da tempo… e con questi nn si vince!

  4. Per quello che ho visto Netvibes è migliore di iGoogle, mentre gReader ha una filosofia differente e per questo, forse, vincente.

    Che netvibes sia molto valido lo dimostra il fatto che esista iGoogle o Live.com e tutti gli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: