Obama: considerazioni su Berlusconi

Se un gesto (prima di diventare presidente) vale più di mille parole (dette dopo esserlo divenuto), il video che segue è un po’ la summa delle voci riguardo a telefonate posticipate e a quant’altro.

StreetView e Via Salaria

Eh già, StreetView è stato attivato anche in Italia. Google ha messo su anche un simpatico video in Italiano per spiegarne il funzionamento e la potenzialità (notevoli, per uno come me alla ricerca di casa).

Le foto per Roma sono state fatte qualche mese fa, probabilmente tra la primavera e l’autunno dell’anno scorso.

Ora un piccolo sondaggio. Guardate la foto qui sotto e rispondete.

Cosa stava facendo il tizio del furgone?

  1. Da bravo autista era accostato per parlare al cellulare
  2. Chiedeva “Signorina scusi, dov’è l’autorimessa del noleggio?”
  3. Bestemmiava contro il suo nuovissimo TomTom che non l’aveva portato al Divino Amore.

streetview via salaria

Appello al Sindaco Alemanno

Sottoscrivo in pieno l’appello di Degrado di Roma rivolto al Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Se anche voi come me siete d’accordo, manifestatelo con un semplice commento. Basta un “sottoscrivo“.

I canili romani non possono diventare un business. Firma la petizione.

L’Associazione Volontari Canile di Porta Portese ha lanciato un appello per far sì che il futuro di 1.300 cani ed i gatti che alloggiano nei canili comunali romani di Muratella, ex Poverello, ex Cinodromo, e Valle dei Cuccioli, e che secondo la normativa vigente sono sotto la diretta responsabilità del Comune di Roma e quindi del Sindaco Alemanno, “non sia un lager”.

Continua a leggere

Petizione contro il nucleare

Per chiunque voglia dire NO ad una delle più grandi fregature dei prossimi anni, a mio modesto parere, suggerisco di firmare l’appello

NO al nucleare in Italia

Bisogna chiedere al governo di stilare delle proposte alternative al nucleare, perché TROPPO COSTOSO, oltre che poco sicuro e difficilmente smaltibile.

Il nucleare NON è energia alternativa, è altra energia, NON pulita, NON economica, NON utile al momento.

Anche noi dobbiamo fare la nostra parte.

Fra qualche anno non potremo più dare la colpa a chi stava prima!! Ora tocca a noi darsi una mossa.

Non vedo l’ora

Il 15 settembre ottobre 2008 la Regione Autonoma della Sardegna convertirà le sue trasmissioni TV dall’analogico all’avveniristico digitale terrestre.

Il mio sogno è vedere i sardi over 65, ormai assuefatti da Rete4, svegliarsi dal torpore fediano e domandarsi cosa stia succedendo. Alzarsi sulle loro stanche membra e decidere di scendere a piedi, magari incontrando qualche vecchio conoscente, anche lui perplesso dall’accaduto, e chiedergli “ehi, hai visto cosa è successo?”

E dopo i sardi voglio vedere gli Italiani riprendersi la propria vita.

Facciamo l’impotesi…

Giro da Annachiara

Ho trovato su Internazionale questo discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III Congresso dell’Associazione a difesa della scuola nazionale, a Roma l’11 febbraio 1950 e, per la sua attualità, mi ha messo i brividi addosso.

“Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuole fare la marcia su Roma e trasformare l’aula in un alloggiamento per manipoli; ma vuole istituire, senza parere, una larvata dittatura.

Allora, che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di stato in scuole di partito? Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. C’è una certa resistenza; in quelle scuole c’è sempre, perfino sotto il fascismo c’è stata. Allora, il partito dominante segue un’altra strada Continua a leggere